Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino

“Creare lavoro per l’economia circolare”: se ne parla martedì 25 maggio

21/05/2021 - (c.g.) - Le aule di Progetto Manifattura si riaprono per accogliere la seconda edizione di Circular Re-Thinking. La scuola che insegna ad aziende e professionisti le tecniche per ripensare in modo circolare i processi produttivi è in calendario in autunno, dal 17 settembre al 10 ottobre prossimi. Dopo lo stop imposto dall’emergenza Covid-19, la macchina organizzativa, composta da Trentino Sviluppo, dalla società di consulting Terra Institute e dalla rivista Materia Rinnovabile, si è rimessa in moto per consentire lo svolgimento delle lezioni in presenza in totale sicurezza. Il programma sarà presentato con una live streaming conference il prossimo martedì 25 maggio alle ore 17.00 dal titolo “Creare lavoro per l’economia circolare”. Interverranno Daniele Fano, coordinatore del comitato scientifico di Randstad Research Italia, Marco Gisotti, giornalista del Ministero della Transizione Ecologica e autore del libro “100 Green Jobs per trovare lavoro” ed Emanuela Vedovati, consulente di sostenibilità per Terra Institute. Conduce il giornalista Emanuele Bompan. Per seguire l’evento in diretta è sufficiente iscriversi sul sito circular-rethinking.com.

Fino al 2012 non esistevano studi né dati sull’introduzione del modello circolare nell’economia reale. Oggi l’economia circolare rappresenta una delle misure chiave del Piano di Ripresa e Resilienza su cui l’Italia intende investire i fondi del Recovery Plan.
Nel giro di pochi anni si è guadagnata l’attenzione delle politiche economiche nazionali e del settore manifatturiero, riuscendo a mettere in discussione il tradizionale modello produttivo lineare. Basandosi sulla riduzione del consumo di materie prime, i benefici che ne derivano non riguardano solo etica e ambiente ma presentano vantaggi concreti sui bilanci aziendali e sui PIL nazionali. Così riuso, riutilizzo, rigenerazione sono diventati termini sempre più ricorrenti anche nei progetti di innovazione delle aziende e tutto ciò che finora è stato considerato rifiuto sta assumendo un’importanza diversa.
L’incremento dei prezzi e le difficoltà di approvvigionamento delle materie prime a cui stiamo assistendo sta addirittura accelerando questa nuova vision.
In questo contesto si stanno aprendo opportunità occupazionali per professionisti con competenze evolute che sappiano traghettare le imprese verso filiere circolari da tradurre poi in vantaggi economici.
“Creare lavoro per l’economia circolare” è proprio il focus scelto per l’evento di lancio della seconda edizione della scuola di specializzazione Circular Re-Thinking. Martedì 25 maggio alle ore 17.00 in diretta streaming sul canale YouTube di Trentino Sviluppo, tre esperti del settore presenteranno dati, ricerche e trend di mercato. Insieme al giornalista e autore del libro “Che cosa è l’economia circolare?”, Emanuele Bompan, interverranno Daniele Fano, coordinatore del comitato scientifico di Randstad Research Italia, Marco Gisotti, giornalista del Ministero della Transizione Ecologica e autore del libro “100 Green Jobs per trovare lavoro” ed Emanuela Vedovati, consulente di sostenibilità per Terra Institute.
La scuola Circular Re-Thinking ideata da Trentino Sviluppo, Terra Institute e Materia Rinnovabile si svolgerà poi dal 17 settembre al 10 ottobre in Progetto Manifattura a Rovereto.
Le iscrizioni sia alla scuola che all’evento di lancio sono già aperte sul sito www.circular-rethinking.com.


Torna all'elenco Indietro