Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino
dal 06/04/2021 al 31/12/2021

Climate-KIC Accelerator: le imprese trentine si presentano

DCube, Phononic Vibes e SynapsEES. Sono queste le 3 startup trentine che hanno da poco terminato con successo “Climate-Kic Startup Accelerator Italy”, il programma di accelerazione d'impresa promosso dall’Istituto europeo per l’Innovazione e la Tecnologia in collaborazione con il consorzio ART-ER, Trentino Sviluppo e HIT - Hub Innovazione Trentino. Obiettivo del percorso, che dal 2018 ad oggi ha coinvolto una ventina di realtà provenienti dalla Provincia autonoma di Trento, è quello di supportare la nascita e la crescita di imprese capaci di rispondere in maniera innovativa alle sfide generate dai cambiamenti climatici

Climate-KIC e la battaglia per la decarbonizzazione

EIT Climate-KIC è una comunità di conoscenza e innovazione (KIC - Knowledge and Information Community) che lavora per accelerare la transizione verso una società a zero emissioni di carbonio e rispettosa dell’ambiente. Fondata nel 2010 dall'Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT - European Institute of Innovation and Technology), identifica e sostiene l'innovazione che mira a ridurre i cambiamenti climatici, con la convinzione che un'economia sostenibile e decarbonizzata non solo sia necessaria per prevenire un cambiamento climatico catastrofico, ma che presenti anche vaste opportunità di business. Climate-Kic mette assieme gli attori del mondo dell’impresa con quelli accademici e non-profit per creare reti di competenze, attraverso cui sviluppare e far crescere sul mercato prodotti e servizi innovativi.

Startup Accelerator, le nuove imprese attente al clima 

EIT Climate-KIC Startup Accelerator Italy si rivolge a tutti gli innovatori che hanno una spiccata vocazione a operare nel settore greentech e cleantech, puntando sull’approccio metodologico hands-on e open innovation. Il programma si struttura in tre fasi. La prima prevede l’opportunità, per le startup con il miglior impatto in termini di riduzione delle emissioni nocive e capacità di adattamento ai cambiamenti climatici, di usufruire di percorsi di coaching, workshop, spazi in coworking presso Progetto Manifattura a Rovereto e voucher del valore di 5 mila euro da investire nella formazione e nello sviluppo del proprio modello di business. I due step successivi prevedono invece l’assegnazione di un voucher di 15 mila euro per sviluppare l’attività commerciale attraverso un primo contatto con partner tecnologici e commerciali e di un contributo fino a 30 mila euro per l’irrobustimento dei contatti con potenziali clienti e investitori.

DCube, Phononic Vibes e SynapsEES: le startup si presentano

Scopriamo le 3 startup trentine che hanno concluso con successo l’intero ciclo del programma:

DCube: Intelligenza artificiale e sostenibilità ambientale

DCube lavora nel campo del trattamento delle acque reflue, offrendo soluzioni di intelligenza artificiale per fare accurate analisi predittive e per ottimizzare i consumi energetici e il dosaggio delle sostanze chimiche.



Synapsees e la gestione intelligente dell’energia

Synapsees, insediata in Progetto Manifattura a Rovereto, si occupa di efficientamento energetico degli impianti industriali, con l’obiettivo di ottimizzare i consumi, migliorare la sostenibilità ambientale, sfruttare al meglio le risorse e incentivare le innovazioni di processo.



Phononic Vibes: il design che isola da vibrazioni e rumori

Phononic Vibes ha introdotto nel mercato una nuova tecnologia legata all’utilizzo dei meta-materiali e pensata per isolare e ridurre o controllare vibrazioni e rumori.


Torna all'elenco Indietro