Trentino Sviluppo

Visit Trentino
Visit Trentino

LINK | Export italiano in Canada: un trend in continua crescita

L’export italiano verso il Canada ammonta a 4,5 miliardi di euro, quello trentino a 60 milioni di euro. Le esportazioni trentine riguardano principalmente i settori dell’automotive, agricoltura e silvicoltura, alimentare, agroalimentare, vino, carta, legno e costruzioni in legno. Con Matteo Picariello, direttore dell’ICE di Toronto, parliamo delle prospettive di questi settori per le imprese italiane nelle loro esportazioni verso il Canada.

Il Canada esce da un 2019 dove l’Italia ha fatto risultati molto positivi e a marzo continuavamo questo trend, con un + 14% di crescita. Il nostro è l’unico paese dell’UE ad avere una crescita così forte trainata soprattutto da tre settori: agroalimentare, farmaceutica e mobili.
Agroalimentare in crescita
Tutto l’agroalimentare ha delle grosse opportunità, perché si sta manifestando un momento di passaggio. I prodotti stanno via via abbandonando i canali tipici delle comunità Italocanadesi e dei piccoli negozi specializzati, e stanno entrando sempre di più nella grande distribuzione. Questo è un processo positivo per le nostre imprese, anche se richiede una struttura e una forma organizzativa un po' più complessa rispetto alla classica PMI italiana.

Automotive: Mercato di nicchia
C’è stato un grosso calo perché chiaramente l’emergenza Coronavirus e la coda che avuto in America ha impattato fortemente su questo settore, facendo chiudere per un periodo tutte le fabbriche. Parlando comunque in generale, quello dell’automotive è un settore molto conservativo, per cui le imprese italiane sono molto di nicchia e necessitano una presenza in loco.

Investimenti sull’innovazione
Il Canada rappresenta un ottimo mercato per le startup e le imprese di open innovation italiane. In questi anni ha infatti dato il via a un vero e proprio planning sulle tecnologie innovative e ha costituito 6 centri di ricerca su diversi focus regionali, che vanno da Vancouver alla nuova Scozia. L’investimento pianificato è di 80 miliardi di dollari, di cui i primi 10 sono stati già stanziati con un sistema misto pubblico e privato simile a quello che si sviluppa in vari paesi del mondo in maniera molto forte.

Mondo digitale e storytelling:
Le tecnologie stanno insegnando alle imprese che lo storytelling continuo è molto importante. Non basta più essere presenti solo due volte all’anno alle fiere per farsi conoscere e mantenere dei buoni contatti, perché le nuove piattaforme digitali di videoconferenze permettono ora una fidelizzazione costante dei rapporti, anche a distanza. Alla fine tutto il mondo è paese e anche in Canada la relazione personale è fondamentale per fare buoni affari, che si sviluppano a fatica laddove non ci sia un rapporto uno a uno.



Torna all'elenco Indietro